La metafisica della connessione nell’enciclica Laudato si’

Giulia Lombardi

The metaphysics of interrelatedness in Laudato Si’

abstract

According to the purpose of the afternoon session, namely to draw a road-map, to take forward the vision and mission of Laudato si’, in my communication, with the help of Greek philosophers, I’ll outline in some interrelated steps the lessons of the encyclical on the issues about the common home: 1. Taking into account metaphysics, the Greek notion of sophia, in order to avoid a partial interpretation of reality; 2. For sophia, increasingly acquired by human beings through learning-teaching relation to convey explanation – and not by means of an isolated accumulation of information – allows a panoramic view over realities, i.e. the Greek notion of theoria; 3. And theoria  allows to look at the multiplicity of reality in its unity, thanks to strong bonds, in Greek syndesmoi, connecting one thing with another in such way to form a real network; 4. For unity strengthened by syndesmoi exhibits a beautiful order, in Greek kosmos; 5. Finally, after acquiring farsightedness, realizing that the road-map is indeed a stepping stones upward journey all the sciences together are going on, aiming at the end of the kosmos with the awareness that there is an ultimate end outside our cosmos, which explains its inseparable connected unity.

Rispettando lo scopo della sessione pomeridiana, cioè quello di tracciare una road-map che tenga viva la visione e missione della Laudato si’, nella mia comunicazione, con l’aiuto dei filosofi greci, presenterò schematicamente in punti-guida interrelati gli ammonimenti presenti nell’enciclica sulle questioni riguardanti la casa comune: 1. Tenere conto della metafisica, la nozione greca di sophia, per evitare una interpretazione parziale della realtà; 2. la sophia, infatti, acquisita in crescendo dagli esseri umani per spiegazione, grazie alla relazione insegnamento-apprendimento – e non per mezzo di un isolato accumulo di informazione – permette una visione panoramica sulle realtà, cioè la nozione greca di theoria; 3. e la theoria permette di guardare alla molteplicità della realtà nella sua unità, grazie a forti legami, in greco syndesmoi, che connettono una cosa con l’altra in modo tale da formare una rete; 4. Infatti, l’unità tenuta insieme dai syndesmoi realizza un bell’ordine, in greco kosmos; 5. Infine, avendo acquistato una vista acuta, rendersi conto che la road-map altro non è che la salita di una gradinata fatta da tutte le scienze insieme, che punta al fine del kosmos, nella consapevolezza che c’è un fine ultimo al di fuori del nostro cosmo che spiega la sua inseparabile unità connessa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.